Diabete e alimentazione del cane

Purtroppo il diabete nel cane è una delle malattie che si sono diffuse di pari passo con la diffusione del cibo industriale e del cibo artigianale che fa elevato uso di farine e cereali (tipico da biscottificio per cani) e quindi di ricette ricche di carboidrati complessi.

I carboidrati sono di fatto zuccheri per il nostro corpo ma anche per quello dei nostri cani.

L'eccessiva quantità di cereali contenuta nei mangimi va a sovraccaricare costantemente il pancreas, cosa che inoltre aumenta sensibilmente il rischio di diabete nel nostro cane.
Il cibo ultra-processato (cibo industriale a lunga scadenza, snack, caramelle, dolci, bibite, succhi di frutta etc), ricco di additivi e conservanti, aumenta il rischio di diabete: il rischio sale del 15% per ogni incremento del 10% del consumo giornaliero di alimenti ultra processati.
Al contrario il consumo di alimenti non industriali o solo poco processati si associa ad una riduzione del rischio di diabete di circa il 10%.

Lo rivela uno studio francese pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine e condotto da Bernard Srour, del Centro di Ricerca di Epidemiologia e Statistica dell'Università di Parigi.

 


Eppure, esclusivamente per risparmiare sui costi, si fa in modo che i carnivori diventino consumatori di cereali che - guarda caso - sono molto più convenienti della carne. Ecco che i mangimi affaticano costantemente il canale digestivo, cosa che alla fine porta a una carenza enzimatica e a una fermentazione errata nell'intestino.

Devi sapere che se nell'organismo dei nostri cagnolini si continua a introdurre sempre una grande quantità di cereali e additivi artificiali, il sistema immunitario va fuori controllo e sviluppa sempre nuove reazioni di difesa che si manifestano con patologie, allergie e intolleranze.

Devi fare attenzione a qualche falsa credenza (o diceria) come la raccomandazione ad una restrizione proteica. In realtà nel caso di diabete a maggior ragione è fondamentale che la fonte proteica sia di alta qualità ovvero provenienti da ingredienti che sono gli stessi che mangeresti tu e che non subiscono un processo di produzione che li altera oltremodo ma che piuttosto vengano semplicemente cucinati.

In particolare, c'è da fare attenzione a:

  • Cibi industriali: indipendentemente dall'estrusione, dalla pressatura a freddo o da quale nome vogliono dare al processo produttivo, non si può mangiare a vita alimenti che sono creati da impasti di farine di ingredienti. Perché la lavorazione è troppo lunga ed il risultato è un cibo che troppo si allontana da una alimentazione naturale e questo favorirà nel medio/lungo periodo problemi alla salute..
  • Cereali: i nostri cagnolini in natura mangerebbero la quantità di cereali pari a quella presente "occasionalmente" nello stomaco delle loro prede. Per questo motivo non ha senso scegliere alimenti contenenti cereali che servono solo ad abbassare i prezzi a scapito della salute del cane

La quantità dei carboidrati deve essere a maggior ragione bassa nell'alimentazione del cane diabetico per avere un miglior effetto sulla glicemia.

Proprio per questo motivo l'alimentazione CuorMio® oltre a non fare uso di cereali è fatta da carne fresca, verdura e frutta.
Il modo con cui cuciniamo questa alimentazione è artigianale, ovvero lavoriamo l'impasto e lo tagliamo con le mani allo stesso modo con cui un pasticcere o il cuoco di un ristorante prepara il cibo per i propri clienti da servire al tavolo.


Ogni impasto di CuorMio®, essendo privo di cereali ed avendo ingredienti freschi, risulta così umido da non permetterci di utilizzare macchinari (si attaccherebbe tutto l'impasto sullo strumento senza essere lavorato).

Tutte le ricette CuorMio sono indicate anche per cagnolini diabetici ed il consiglio è comunque quello di tenere aggiornato il veterinario sull'alimentazione adottata in modo che possa confermare o variare il corretto dosaggio dei farmaci.

stesura in teglia dell'impasto cuormio

taglio del filetto di trota

 

Scegli con attenzione l'alimentazione per il tuo cane perché da questa scelta ne conseguirà la sua salute e anche la tua (perché esattamente come accade con i bambini, se loro stanno bene anche noi siamo molto più sereni e rilassati).